Rassegna storica del Risorgimento

1859 ; VALLECAMONICA
anno <1923>   pagina <534>
immagine non disponibile

534
Vittorio Adami
vi invita a proclamare un evviva all' Unità d'Italia con Vittorio Emanuele, un evviva all'Eroe di Caprera un evviva alla patria d'Arnaldo.
Aw. Francesco Cuzetti
In quel tempo la Vallecamonìca ebbe l'onore di ricevere Ja visita degli augusti Principi Umberto e Amedeo di Savoia.
La notizia è data al sindaco di Edolo dal sindaco di Sondrio il quale scrive il 6 maggio da Sondilo:
Preg.mo Signor Sindaco,
Credo bene prevenirla che il giorno 9 del dopopranzo e pro­bàbilmente fra le 4 e le 5 arriveranno costi le L. L. Altezze i Principi Beali.
Il Sindaco li riceve allo sportello della vettura e d'ordinario, dopo il primo complimento amano ritirarsi. L'indomani 10 cor­rente sarebbe destinato ad una corsa a Ponte di Legno e nel ritorno conterebbero andare sino a Breno.
La corsa suddetta la farebbero con cavalli presi costì e ne oc­correrebbero da 6 a 8. Del resto viaggiano con cavalli di corte.
Il seguito si compone di 7 persone. Hawi fra essi anche il Generale La Marmora.
La servitù addetta alle persone è di 6, quella per curare e condurre i cavalli di 7.
I Principi in venerdì e sabato non mangiano che di magro.
Favorisca spedire il più presto possibile l'unita all'intendente di Breno.
Lo riverisco distintamente
Il Prefetto Torelli
Chiuderemo questo breve studio riportando l'elènco onorifico dei valorosi Oamuni che parteciparono alla campagna dell'Italia Meridionale con Garibaldi nel 1860:
Milite Bertoli Bortolo; milite Calvi Giuseppe; milite Giaco­melli Antonio; milite Inganni Giovanni; milite Piceni Antonio; milite Piloni Giovanni, ferito mortalmente a Santa Maria di Gapua; milite Serini Bortolo; milite Shemini Prospero; milite Tosana Emanuele; milite Franchina Luigi, milite Invernici Eu­genio; milite Pedercini Enrico; milite Ricci Benedetto.
Col. VITTORIO ADAMI.