Rassegna storica del Risorgimento

BANDIERA TRICOLORE
anno <1925>   pagina <662>
immagine non disponibile

062 Nuota Wmmétè
Si sa per giunta, anche con la massima certezza, che, nel 21 ago­sto dello stesso anno, gli inquisitori della repubblica di Genova rife­rivano, in una loro relazione al governo, di .essere state viste delle persone passeggiale'fper la p js,tm nuova coccarda francese Manca, rossa è verde introdotta da poco tempo in Parigi (1).
Ecco adunque già bello: .e creato-, il toicaloire Man pò, rosso e verde non più teli del 23? ..agosto, 17, .e circa selle -anni prima dell*adite dei francesi a Milano.
Ma non basta accertarne desistenza è la data ed il luogo della sua prima apparizione. Occorre ianhe e soprattutto, per ben definire la questione, rintracciare in ÌC1--. .modo questo igololje sj .fonasse- e poi continuasse a sussistere.
IV
Il compito è molto interessanti., È da riflettere che le manifesta­zioni tumultuose dei sadditi pontifici avvennero nel mese di agosto* quando, :trascorsi più di quindici giorni dalla rivoluzione parigina del 12-17 luglio, potevansi conoscere; In Italia le notizie della 'coccarda francese ad uno, a due ed a tre coifeoà. ,
Perchè nello stato della Chiesa adopéravasi la coccarda verde, mentre in Francia trionfava da n pezzo quella turchina Sbianca e rossa?
Nulla permette di supporre che vi fosse già sorto il propòsito di usarla come speciale distintivo dei rrVtàfaizionarì italiani; È innegabile che invece vi prevalse lo spirita di pura imitazione. ]Er perg -giova ajb< certar prima quale azione esercitarono rispetto all'uso della coccarda verde i francesi residenti a Roma* i
Di tali francesi, alcuni appartenevano all'ambasciata del proprio paese, ed tó, i giovani artisti 'ewplss parecchie doaBfii Sformavano una loggia massonica e se la intendevano col famoso.eOiite di Caglio­stro. Era gente che -gtipgg IL mezzo e li.''iniseiresse- M esserejjteie-leremente informata dei casi della patria. Poiché nel 13 luglio sili
24 agósto/i *: In molte Provincie dei vasto dominio ecclesFastico nella Romagna (né ancor si sa perché) s'odono Risorti dei tumulti popolari e delle grandi sol­levazioni (n. 102, p. 454-).*
(i) Ftegio Arch. dì Stato in Genova, QiM? /Mersomw,. W' agosto 1789, f. 365. Ringrazio vivamente il Sigv :Si>>fàln.n:eìì dente, Corani. 1ÌM Volpicelki, per la squisita cortesia usatami nel rintracciai* là ifònte-ehe. tìf; quesito passo noti era stata bene indicata dal P 'Levati.