Rassegna storica del Risorgimento

BANDIERA TRICOLORE
anno <1925>   pagina <666>
immagine non disponibile

666
Nicola Fcrorctti
netto t, non indicatolo i colori della, Coccarda accettata da Lui­gi XVI, e detta dì nuovo, come nella lettera torinese, riclamo del terzo stato ,
E, benché durante -e? -dopo i primi giorni di agosto giungessero a Milano le gazzette straniere contenenti l'esatto resoconto sia intorno al significato della coccarda verde, sia intorno ai colori veri della coccarda 'adottata nel 3,5 luglio, nondimeno nessuna gazzetta milanese, né altre gazzette italiane, se non si erra, e nemmeno, quella, di Lugano, scrìtta in italiano e tanto accreditata in molte regióni della penisola, dichiara­rono mai ;ne 1789, accennando alla coccarda ormai trionfante in Francia, ed in Corsica, che i tre colori fossero il turchino, il bianco e il rosso; cioè, pur avendo il modo di avvalersi delle gazzette straniere sin dal principio di agosto., non riessero; mai l'errore dell'assenza del turchino dalla coccarda francese, né- mai Specificarono il numero e la qua­lità dei colori quante volte adoperarono il termine generico di coc­carda del popolo >XJ, di coccarda dèi cittadini >>, di coccarda della libertà , di Coccarda patriottica >y, di 'coccarda nazionale 5 di segnale della libertà e di -coccarda dell'Assemblea Nazionale ,(3?):
Soltanto 11 Corriere di Cofanetto scrisse nel 3 agosto, mg sbagliando, che il re, entrando in Parigi il 17 luglio, aveva siil cappello il distindivo dei cittadini rosso e turchino >>; ). Ma, nel io agosto,. La Gazzetta Enciclopedica S* Milano assicurava ai lettori) che a Rouen non si vedevano! - :ke' -a?cn -.e coccarda bianco-rosa. (4).
Così la notizia della scelta prima del 'verde e poi del bianco e rosso ricevette là massima divulgazione dopo il 23 feglo: e dopo; il IOI iago-sto 1789.
A Genova, d'altro canto> SÌ leggevano le gazzette milanesi (5j)ì '>, coma- si apprende dal P. Levati,, ivi;, nel mesi di giugno, una impo­nente moltitudine di donnei di ctìljque furono arrestate, percorse le strade della città a eansa del pane; dopo la presa della Bastiglia ten-tavasi di pubblicare la relazione degli avvenimenti' parigM; nell'agosto osservavasi che il popolo, come in Francia, aveva i suoi consiglieri, che in molte contrade, dentfòj fuori le porte, capevano fra il basspìpopolo
(i) p, 63 del 47 luglio 89.
(2). Staffetta di Sciagusa n. 60, TJ hgìfa 7 jBS* ' SgWtiOT mmm* :M mmm? n e 3* agosto, 7 e 4 settembre 1789.
(3) " *)!** 7
(4) *3g fr 7g
(5) P. LEVATI, op. e, p. 650.