Rassegna storica del Risorgimento

GARIBALDI GIUSEPPE; URUGUAY STORIA 1847-1848
anno <1968>   pagina <572>
immagine non disponibile

572
Salvatore Candido
fece sentire che non era al caso di profittare deWofferta. È in conseguenza di ciò e delle nuove istruzioni date ch'Ella procurerà di persuadere il Garibaldi e suoi commilitoni, che il Governo pontificio anche in forza delle sue leggi mi­litari non potrebbe permettere il loro arruolamento alle truppe pontificie e molto meno riceverli collettivamente sotto altro aspetto. In forza di che Ella astenga di rilasciare ai med[esim i i relativi passaporti.
In questa circostanza non lascio di accusarle il ricevimento dei suoi fo­gli 672.682.1)
V
Consolato Generale di S.M. il Re di Sardegna in Montevideo Prot. n. 90
Montevideo, 10 agosto 1848 Festa nazionale pel cangiamento della Bandiera.
La notizia dell'intervento del R. Governo negli affari della Lombardia an* nunziata col proclama di SM. in data 23 marzo p[assat]o è stata qui accòlta con entusiasmo universale, e si fanno fervidissimi voti affinché la magnanima risoluzione dell'Augusto Nostro Sovrano possa venire mandata senza ostacoli al fine da tutti ardentemente bramato.
Eguale contentezza ha causato il Decreto di amnistia concesso dal paterno Cuore della M.S. il 18 del surriferito marzo.
L'avviso officiale poi del cambiamento della R. Bandiera è stato ricevuto con esultanza indescrivibile da tutti questi residenti italiani. Per celebrare così fausto avvenimento, come sì i gloriosi fatti d'armi che ebbero luogo della co­mune nostra Santa Causa, ed in ispecie quelli avvenuti sul cadere dello scorso maggio si sta preparando per domenica ventura una Festa Nazionale con un.so­lenne Te Deum, in rendimento di grazie da cantarsi nella Chiesa metropolitana di questa città.
D'accordo col Sig. cav. Saroldo comandante il R. brigantino L'Eridano qui di stazione si è convenuto che la nuova Bandiera venga riconosciuta e sa­lutata nello stesso giorno di domenica prossima, onde la Festa riesca maggior­mente splendida. Ieri in compagnia del prelodato Sig. cav. Saroldo mi sono por­tato da questo Sig. ministro degli Affari Esteri per comunicargli il premenzio­nato cambiamento della Nazionale Bandiera. Trovavasi pure presente alla no­stra visita il Presidente di questa Repubblica, e tanto l'uno che Veltro hanno accolto l'annunzio loro partecipato con evidenti segni di vera gioia mostrandosi entusiasti ammiratori dette gesta dell'invitto Nostro Monarca e dei valorosi difen­sori dei putrii nostri diritti, e facendo al medesimo tempo caldi voti affinché la causa d'Italia abbia il pia felice scioglimento...s)
4) Ibidem, Inedito*
3) In AS-T Fondo e C.N.M. 1836-1850 , Rifinita inedito. Il documento è segnato nel Registro generale dell'Archivio con il n. 61402.