Rassegna storica del Risorgimento

COSTITUZIONI REGNO DELLE DUE SICILIE 1860; TERRA D'OTRANTO STOR
anno <1979>   pagina <307>
immagine non disponibile

In Terra d'Otranto dopo il 25 giugno 1860 307
to,147> Martano,148 Ruffano, 149> Minervino,15 Diso,lsl) Presicce,152) apparte­nenti alla zona agraria al topiaria con l'eccezione di San Donato e di Minervino, da includere nella zona piana153} caratterizzata dal predominio della media proprietà e da un'economia fondata sulla coltura dell'olivo soggetto periodica­mente al flagello della brusca che nel 1860 e sino al 1861, manifestandosi con particolare virulenza, non solo aveva fatto abbassare i livelli salariali (ridotti a cinquanta o, al massimo, sessanta centesimi al giorno), ma aveva prodotto una larga disoccupazione rurale.15 E questa massa rurale era facilmente arruolabile per promuovere una serie di agitazioni.
rammarico pelle prediche di questo Economo Curato, tacciando d'iniquità, d'infamia, e d'anatema i liberali tutti, perché questi [...] cercano spogliare il Papa de' beni temporali. Tali prediche [...] non hanno altro scopo, scnonché di dividere gli animi ; Ivi, fase. 875.
147) Il noto legittimista Giovanni Carrozzini, sempre occupato ad una trista e vitu­perevole reazione ha sparso voci allarmanti che Sua Maestà (D.C) non abbia di sua spon­tanea volontà data l'attuai costituzione, e che avrebbe gli stessi effetti delle antecedenti , con l'aiuto dei fratelli Ferdinando e Donato Salvatore ed altri del luogo, il 26 agosto, ca­pitanando un'ebra bruzzaglia di popolo collettizio [...] invasero il Regio Giudicato colle grida di non volere riconoscere l'autorità del Capo della Guardia Nazionale : /vi, fase. 877; lettera di alcune guardie nazionali di Sternatia all'intendente della provincia, Sternatia 6 settembre 1860; Francesco Luceri Taf uri, capo-compagnia della G. N. di Soleto a Pietro Sergio, sindaco di Soleto, 28 agosto 1860.
148) Giuseppe Orlandi (propr. terriero), Pasquale Villani (cancell. comunale), Francesco Denisi (impiegato), Domenico Castri (arciprete) costituirono una specie di setta anti-co-stituzionaie; A.S.L., Intendenza. Atti di polizia, Vigilanza sugli attendibili, fase. 2844.
149) J2 giudice regio di Ruffano, Cutinelli, informava, in data 16 agosto, l'intendente della provincia che nei giorni 12 e 13 agosto, in occasione della festa patronale, ima mano di incauti cittadini, e di persone di paesi vicini tentarono di scomporre la calma, e la tranquillità pubblica con ovazioni popolari, e con dimostrazioni sediziose Berlocche
Jil paese aveva concepito gravi apprensioni ; A.S.L., Intendenza, cat. IX, ce Ordine pub­blico , fase. 5048.
139 Al grido di ce Abbasso la Costituzione , Abbasso la Guardia Nazionale il sup­plente giudiziario Giovanni Urso, la sera del 12 agosto, avrebbe capeggiato un gruppo di contadini con l'aiuto dei quali avrebbe minacciato alcuni liberali del paese; A.S.L., Inten­denza, Atti di polizia, Vigilanza sugli attendibili, fase. 2851. Per le deposizioni rese nel corso del dibattito processuale: A.SX., Gran corte criminale di Terra d'Otranto, proc. n. 307,
151) Il 2 settembre, Giuseppe e Salvatore Corvaglia, Salvatore De Vitis gridarono <c Viva Francesco II, Abbasso Garibaldi ; A.SJL, Intendenza, Atti di polizia, Vigilanza sugli attendibili, fase. 2831.
152) Il giudice supplente Alessandro Carniccio fece presente, il 27 agosto, all'inten­dente della provincia che, essendosi recato in Presicce per assolvervi le sue funzioni, ebbe l'opportunità di conoscere da relazioni de' più onesti e patriottici cittadini che lo stato di quel Comune era deplorabile, che il partito retrogrado ed oscurantista faceva circolare voci di diffidenza nelle attuali concessioni costituzionali, e che da un momento all'altro detto partito reazionario si sarebbe organizzato forte e potente ; ivi, fase. 2799.
J53) Cfr. Inchiesta parlamentare sulle condizioni dei contadini nelle provinole meri" dionali, cit-, passim. Cfr., inoltre, per le zone agrarie, F. CASOTTI, Della ricchezza pubblica e privata della Terra d'Otranto. Cenni statistici, Napoli, 1861.
154) Cfr. Inchiesta parlamentare cit., pp. 169-170. Sul regime della proprietà, sui contratti agrari e sul regime alimentare, cfr., inoltre, Inchiesta agraria e sulle condizioni della classe agricola in Italia (Legge 15 marzo 1877). Monografìa circa lo stato di fatto dell'agricoltura e della classe agricola nei singoli circondari della provincia di Terra d'Otranto compilata da Gennaro Cav. Pacces - Eugenio Canudo - Eduardo Rossi fu Giov. -Paolo De Nova, Lecce, 1880.