Rassegna storica del Risorgimento

ALBANIA RELAZIONI CON L'ITALIA 1884-1911; GARIBALDI RICCIOTTI C
anno <1979>   pagina <502>
immagine non disponibile

502
Vita dell'Istituto
* * *
BARI. - Nei giorni 12-14 ottobre 1979 si è svolto l'annunciato Convegno sul tema: Decennio francese in Puglia 1805-1815 . Di esso, riuscitissimo, daremo più ampia notizia nel prossimo fascicolo.
* *
CASERTA. Il nostro Comitato, in collaborazione con rArcbeoclub di Terra di Lavoro, con il Musco provinciale Campano di Capua e con la Provincia di Capua, ha orga­nizzato, nei giorni 22-24 novembre un Convegno nazionale sul tema: Capua città forte del sistema militare del Regno di Napoli nell'età moderna e risorgimentale .
* *
FERRARA. Dirigenti del Comitato dell'Istituto, un gruppo di Garibaldini che pre­sero parte nel 1914 alla battaglia delle Argonne in Francia* autorità tra cui il presidente dell'Amministrazione provinciale, Ugo Mazzola, sono saliti sulla motonave Venere che partendo da Porto Garibaldi ha raggiunto l'insenatura di Goro, dove nella notte del 3 agosto 1849 la flottiglia di Garibaldini che si dirigeva in soccorso di Venezia, venne can­noneggiata dal brigantino austriaco Oreste e dalla corvetta Elisabetta.
Dalla punta di Goro è stata lanciata una corona di alloro, dopo l'intervento dell'aw. Veronesi presidente del Comitato che ha ricordato l'eroe dei due mondi e i suoi giorni di angoscia trascorsi sul litorale estense con Anita che per gli stenti doveva poi morire. Particolarmente suggestiva la presenza di una dozzina di Garibaldini (tutti fra gli ottanta e i novanta anni) arrivati da diverse città con i loro gonfaloni che si sono uniti a quelli di Ferrara, Comacchio, Porto ToIIe e Cento.
Nel pomeriggio le celebrazioni sono continuate al capanno di Garibaldi, dove è stata deposta un'altra corona di alloro. Per l'occasione è stato deciso di fondare un comitato per la conservazione del capanno di Garibaldi alle Nazioni, e dei poderi Cavallina e Zanetto, in valle Isola, dove Garibaldi si fermò prima di allontanarsi attraverso la laguna cornac-chiese.
La manifestazione è proseguita il 5 a Cesenatico di dove si imbarcò la legione gari­baldina per portare aiuto a Venezia.
* * *
LECCE. Il Commissario straordinario del Comitato, prof. Nicola De Donno, dopo aver raggiunto il numero di soci prescritto dallo Statuto per la regolare esistenza di un Comitato, ha indetto il 1 ottobre l'assemblea per l'elezione dei componenti del Consiglio direttivo, che ha dato i seguenti risultati: Presidente: Alessandro Laporta, direttore della Biblioteca provinciale; Vicepresidente, Michela Pastore, direttrice dell'Archivio di Stato; Segretario, Antonio De Meo; consiglieri: Mario De Marco, Salvatore Leone De Castris, Pierluigi Salcs.
La presidenza dell'Isttiuto ringrazia il prof. De Donno per l'efficace opera svolta e formula i più vivi auguri di buon lavoro al nuovo Consiglio direttivo.
* 4>
TORINO. - Il premio Walter Maturi della Deputazione Supalbina di Storia Patria (per una tesi discussa durante l'anno 1978) è stato vinto dalla dott. Paola Vigna, socia del nostro Comitato, con una tesi dal titolo: Contributo alla biografia ed alVepisto-