Descrizione dei fondi

Per favorirne l’individuazione e la consultazione, i materiali presenti all’interno dell’Archivio del Museo Centrale del Risorgimento, sono stati ordinati e catalogati secondo rigorosi criteri storico-documentari

Cassetti dell'archivio dell'Istituto di Storia del Risorgimento

Il primo nucleo di documentazione dell’Archivio del Museo Centrale del Risorgimento proviene dalla sezione Risorgimento che si costituì all’interno della Biblioteca Nazionale Vittorio Emanuele II alla fine del XIX secolo con lo scopo di raccogliere tutta quella documentazione che, mediante lasciti, acquisti e acquisizioni successive, si era venuta formando. La ricchezza dell’Archivio è costituita non solo dalla quantità delle carte custodite ( circa un milione di documenti) ma anche dalla eterogenità dei materiali documentari che si prestano a rappresentare una sorta di “campionario tipologico” del documento dell’età otto/novecentesca (lettere, circolari, avvisi a stampa, manoscritti, manifesti, discorsi e proclami, diari e memorie, giornali di viaggio, cartamoneta xilografata e con annotazioni manoscritte, album di ricordi e album d’onore, raccolte di documenti e collezioni di cimeli, ecc).

Data la complessità e l’eterogenità del materiale, giunto in maniera assai diseguale e in momenti successivi, l’Archivio del Museo Centrale del Risorgimento è articolato in Fondi di famiglie o di persone, Fondi di istituzioni o su istituzioni, Collezioni.

Nella maggior parte dei casi si tratta di archivi parziali e talora mutili, mentre nelle Collezioni vengono annoverati casi di vere e proprie “raccolte” risorgimentali, ossia volumi, ma anche buste con carte sciolte, in cui vennero collezionati lettere, disegni, opuscoli a stampa, fotografie, ecc come nel caso dei volumi realizzati per ricordare e documentare il trasporto della salma del Milite Ignoto nel 1921.

Fondi di persone:

  • Fondo Ademollo
  • Fondo Airoldi
  • Fondo Albani
  • Fondo Albini
  • Fondo Altieri
  • Fondo Amat
  • Fondo Andreini
  • Fondo Annaratone
  • Fondo Anzilotti
  • Fondo Arconati
  • Fondo Bandiera
  • Fondo Bargoni
  • Fondo Bassi
  • Fondo Bedini
  • Fondo Bellazzi
  • Fondo Bernardini
  • Fondo Bertani
  • Fondo Bertelli (Vamba)
  • Fondo Berti
  • Fondo Bianchi Giovini
  • Fondo Bixio
  • Fondo Boccafogli
  • Fondo Bonelli
  • Fondo Bruzzesi
  • Fondo Bullo
  • Fondo Cadolini
  • Fondo Cairoli
  • Fondo Calandrelli
  • Fondo Camerani
  • Fondo Cannizzaro
  • Fondo Capello
  • Fondo Cenni
  • Fondo Checchetelli
  • Fondo Coltelletti
  • Fondo Cordova
  • Fondo Cosenz
  • Fondo Crispi
  • Fondo D’Adamo
  • Fondo Dallolio
  • Fondo D’Ancona
  • Fondo D’Annunzio
  • Fondo D’Azeglio
  • Fondo De Benedetti
  • Fondo Del Bono
  • Fondo De Lieto
  • Fondo De Nobili
  • Fondo De Stefani
  • Fondo Di Giorgio
  • Fondo Dragone Morici
  • Fondo Nicola Fabrizi
  • Fondo Fanelli
  • Fondo Domenico Farini
  • Fondo Domenico Antonio Farini
  • Fondo Luigi Carlo Farini
  • Fondo Ettore Ferrari
  • Fondo Giuseppe Ferrari
  • Fondo Ferretti
  • Fondo Foschini
  • Fondo Gabussi
  • Fondo Giuseppe Garibaldi
  • Fondo Ricciotti Garibaldi
  • Fondo Giampietro
  • Fondo Giglioli
  • Fondo Gioberti
  • Fondo Giovagnoli
  • Fondo Guerrazzi
  • Fondo Guerzoni
  • Fondo La Cava
  • Fondo La Cecilia
  • Fondo Lemmi
  • Fondo Abele Mancini
  • Fondo Pasquale Stanislao Mancini
  • Fondo Martini
  • Fondo Masi Bachi
  • Fondo Massari
  • Fondo Mazzini-Ginori Conti
  • Fondo Medici
  • Fondo Mercantini
  • Fondo Michel
  • Fondo Milanesi
  • Fondo Minuti
  • Fondo Miserocchi
  • Fondo Monteverdi
  • Fondo Morichini
  • Fondo Nelson Gay
  • Fondo Pedotti
  • Fondo Pentini
  • Fondo Pepe
  • Fondo Perazzi
  • Fondo Augusto Pierantoni
  • Fondo Dora Pierantoni
  • Fondo Grazia Pierantoni Mancini
  • Fondo Pinto
  • Fondo Rattazzi
  • Fondo Ravenna
  • Fondo Regis
  • Fondo Renazzi
  • Fondo Riboli
  • Fondo Righetti
  • Fondo Roncalli e Coppi
  • Fondo Rosaroll
  • Fondo Rossetti
  • Fondo Rossi
  • Fondo Sabbatini
  • Fondo Saffi
  • Fondo Salaris
  • Fondo Salmona
  • Fondo Settembrini
  • Fondo Spada
  • Fondo Martino Speciale
  • Fondo Spreti
  • Fondo Sprovieri
  • Fondo Sterbini
  • Fondo Todeschini
  • Fondo Ermenegildo Tondi
  • Fondo Trotti Estense Mosti
  • Fondo Turr
  • Fondo Vaccari
  • Fondo Jessi White Mario
  • Fondo Zacchia

Fondi diversi:

  • Fondo della Città Verona (1858-1860)
  • Fondo della Repubblica di Venezia (1741-1849)
  • Fondo dello Stato della Chiesa (1749-1897)
  • Carte relative alla Città di Ancona (1781-1822)
  • Fondo della Repubblica Romana (1798-1809)
  • Fondo del Comitato Nazionale Romano (1798-1926)
  • Fondo relativo alla Calabria (1802-1863)
  • Fondo Legazione dei Paesi Bassi a Torino e a Roma (1817-1874)
  • Fondo Spielberg (1817-1942)
  • Fondi giudiziari dello Stato Pontificio (1821-1840)
  • Fondo della Guardia Civica di Bologna (1831-1852)
  • Fondo delle notizie politiche (1831-1876)
  • Fondo della Repubblica Romana e della Guardia Civica (1847-1850)
  • Fondo di Teramo (1850-1864)
  • Fondo del Governatore di Reggio Emilia (1859-1860)
  • Fondo dell’Esercito meridionale (1860-1862)
  • Fondo carte del 1866 Terza Guerra d’Indipendenza
  • Fondo della Prefettura di Caserta e Gaeta (1869-1870)
  • Fondo della Mostra del 1911
  • Fondo dei Caduti della 1 Guerra Mondiale
  • Fondo della Grande Medaglia d’Onore all’Esercito e all’Armata (1918-1919)
  • Fondo delle onoranze al Milite Ignoto (1921-1922)

Volumi Miscellanei
Diari e Cronache
Manoscritti
Raccolte Letterarie
Album
Album di Omaggio

Fondo Manoscritti

Fondo dei caduti della Prima guerra mondiale: Fascicoli nominativi dei singoli caduti (circa 35.000 unità) consultabili sul portale www.14-18.it).

Fondo delle cartoline al Milite Ignoto: questo fondo composto da circa 40.000 cartoline inviate nel 1921 in occasione della traslazione della salma del Milite Ignoto è stato interamente digitalizzato e i testi sono stati interamente trascritti e sono consultabili sul portale www.14-18.it.

Sezione iconografica del Museo Centrale del Risorgimento, composta da un insieme di circa 30.0000 incisioni, disegni e circa 350.000 fotografie tra positivi e negativi databili tra la prima metà dell’Ottocento e il secondo decennio del Novecento. All’interno della sezione iconografica i seguenti fondi:

Fondo Fotografico: questo fondo è composto di circa 5.000 fotografie, in formato carte de visite e cabinet, che ritraggono personaggi italiani e stranieri legati alla storia e alla cultura dell’Ottocento del primo Novecento;

Fondo stampe e disegni: all’interno di questo fondo eterogeneo (circa 30.000 tra incisioni, disegni e altri materiali figurativi) sono raccolti ritratti dei protagonisti delle vicende risorgimentali; scene legate alle lotte per l’indipendenza.

Fondo fotografico della Prima guerra mondiale (circa 300.000 fotografie e negativi) che illustrano varie fasi e momenti del conflitto. Il fondo fotografico della Prima guerra mondiale è consultabile sul portale www.14-18.it

Per saperne di più

  • E. Morelli, I Fondi archivistici del Museo Centrale del Risorgimento, La Fenice, Roma 1993;
  • Fotografie del Risorgimento italiano, Repertori del Museo Centrale del Risorgimento, a cura di M. Pizzo, Gangemi, Roma 2004;
  • L’Archivio del Museo Centrale del Risorgimento. Guida ai fondi documentari. Repertori del Museo Centrale del Risorgimento. 3, a cura di M. Pizzo, Gangemi, Roma, 2007.

Archivio

Avvisi

Comunicazione agli utenti

avvisi
Per segnalazioni relative al nuovo sito dell’Istituto per la Storia del Risorgimento italiano si prega di scrivere utilizzando il seguente indirizzo di posta elettronica: istituto@risorgimento.it