Memorie 36

Josef Václav Frič e l'Italia

Angelo Tamborra
Anno: 1993Pagine: pp. 227
Josef Václav Frič e l'Italia

Angelo Tamborra Josef Vàclav Fric e l’Italia. Memorie XXXVI. Istituto per la storia del Risorgimento italiano Roma, anno 1993 pp. 227

Esponente di rilevo del movimento nazionale e rivoluzionario sviluppatosi in Boemia dal Congresso slavo di Praga del 1848 in avanti, Josef V. Fric, dopo il carcere duro nella fortezza di Komàrno – dal 1859, per circa 30 anni, si muove da esule per mezza Europa. Il volume è suddiviso in: I. “Un rivoluzionario per vocazione”; II. “Attraverso la crisi del 1848-49 e il Congresso slavo di Praga”; III. “L’esilio: Londra, Perugia, Ginevra”; IV. “L’esilio: da Torino a Caprera”; V. “Lotta su più fronti e approdo all’anarchismo”. Epilogo. Appendice: “Schizzi dall’Italia”; Indice dei nomi.