Memorie 12

Le isole italiane dell’Egeo dall’occupazione alla sovranità

Renzo Sertoli Salis
Anno: 1939Pagine: pp. 371

*Esaurito

Renzo Sertoli Salis Le isole italiane dell’Egeo dall’occupazione alla sovranità. Memorie XII. Istituto per la storia del Risorgimento italiano Roma, anno 1939 pp.371

All’interno del volume: Capitolo I L’occupazione italiana (aprile – maggio 1912): 1. Le isole italiane dell’Egeo e le loro differenze col Dodecanneso ottomano; 2. La preparazione diplomatica dell’occupazione italiana; 3.  L’occupazione delle tredici isole; 4. Le immediate ripercussioni dell’impresa. Capitolo II L’occupazione bellica fino alla pace di Ouchy (giugno – ottobre 1912): 1. Dall’appianato contrasto con l’Austria – Ungheria alle prime ostilità della Francia e della Gran Bretagna; 2. Il sedicente Stato dell’Egeo e la questione dell’autonomia; 3. Le prime trattative di Losanna – Ouchy e gli intrighi francesi; 4. La conclusione della pace: le isole in nostro possesso a titolo di pegno. Capitolo III Dalla pace di Ouchy alla pace balcanica di Londra (novembre 1912 – maggio 1913): 1. Le rivendicazioni greche durante la prima guerra balcanica e l’inizio della conferenza di Londra; 2. Il disaccordo tra Triplice Alleanza e Triplice Intesa alla Conferenza degli Ambasciatori; 3. L’attrito italo – greco: a) la questione delle isole; b) quella della frontiera albanese; c) quella di Castelrosso; 4. Il componimento del dissidio italo – greco e la pace di Londra del 30 maggio 1913. Capitolo IV Le trattative durante e dopo la seconda guerra balcanica (giugno – dicembre 1913): 1. Il problema delle isole e quello della frontiera meridionale dell’Albania; 2. Il dissidio italo – francese e l’accomodamento Tittoni – Pichon: il rinvio della questione; 3. L’inadempienza della Turchia al trattato di Losanna legittima l’Italia ad un compenso per la restituzione del pegno; 4. Le trattative per una sfera d’interesse in Anatolia e la intesa italo – turca. Capitolo V Dalla vigilia della guerra mondiale ai negoziati per l’intervento italiano (gennaio 1914 – gennaio 1915): 1. Le trattative italiane a Costantinopoli e a Londra e il dissidio greco – turco per le isole; 2. Il nostro accordo con la Turchia per la concessione nella zona di Adalia; 3. Dall’accordo di Londra del 19 maggio con la Compagnia Smirne – Aidin all’inizio della guerra mondiale; 4. Le isole dell’Egeo come compenso complementare dell’intervento italiano. Capitolo VI Dalle trattative del Patto di Londra alla fine della guerra mondiale (febbraio 1915 – ottobre 1918): 1. Le isole dell’Egeo fra i compensi dell’intervento italiano; 2. La nostra entrata in guerra, la neutralità della Grecia e l’occupazione francese di Castelrosso; 3. L’intervento della Grecia e le nostre isole dell’Egeo durante la guerra mondiale; 4. La situazione alla vigilia dell’armistizio. Capitolo VII La prima fase della pace orientale (novembre 1918 – dicembre 1920): 1. Le richieste della Grecia alla Conferenza della Pace e il dissidio con l’Italia; 2. Dai piani di spartizione dell’Impero ottomano all’accordo Tittoni – Venizelos del 20 luglio 1919; 3. La denuncia dell’accordo Tittoni – Venizelos; 4. Il trattato di Sèvres e l’accordo Bonin – Venizelos del 10 agosto 1920. Capitolo VIII La seconda fase della pace orientale e la sovranità italiana (gennaio1921 – dicembre 1927): 1. Il crollo della pace di Sèvres e la denuncia dell’accordo Bonin – Venizelos; 2. Il trattato di Losanna del24 luglio 1923 e la sovranità definitiva dell’Italia sulle isole; 3. L’entrata in vigore del trattato di Losanna; 4. Le questioni sorte dopo il trattato di Losanna e i nostri rapporti con Grecia e Turchia. Capitolo IX I lineamenti della politica fascista: 1. I rapporti con Grecia e Turchia e la questione degli isolotti di Castelrosso; 2. Dal governo di Mario Lago a quello di Cesare Maria De Vecchi di Val Cismon. Governatori delle Isole Italiane dell’Egeo dal 1912 al 1939; indice dei nomi propri; indice degli Autori.